Milano 25.10.15 Saffo e le altre – Bookcity 2015

Postato il Aggiornato il

Casa delle Arti – Spazio Alda Merini, via Magolfa 32 Milano

Presentazione di Wallada a Latina, 9 ottobre 2015

Postato il Aggiornato il

La poesia e la figura di Wallada finalmente anche in italiano

Fusibilia dà voce alla principessa Wallada, la “Saffo andalusa” di 1000 anni fa

loca2_wallada_latinaIl 9 ottobre alle ore 18,30 presso lo Spazio incontro della Libreria Feltrinelli di Latina si svolgerà la prima presentazione del libro Cammino orgogliosa per la mia strada, testo che inaugura la collana di poesia e saggistica “torce- commentari di poesia”.
Si tratta della prima pubblicazione in lingua italiana della poesia di Wallada Bint Al-Mustafki vissuta durante l’XI secolo nella Spagna islamica (al-Andalus) e definita la “Saffo andalusa”. Autrice scoperta da tempo in Spagna e pressoché sconosciuta in Italia, viene ora proposta ai lettori italiani nell’ambito del progetto di recupero e diffusione della letteratura delle donne nei secoli “Saffo e le altre” da FusibiliaLibri, casa editrice particolarmente attenta alle tematiche di genere, che con grande orgoglio (mutuando il titolo della raccolta), scommette sulla voce di questa poeta femminista ante-litteram.

“Cammino orgogliosa per la mia strada”, che comprende i lavori di Wallada e delle sue allieve, è arricchito delle note storico-poetiche del curatore-traduttore Claudio Marrucci, che si è speso per il recupero delle pubblicazioni in spagnolo, e di Antonio Veneziani, fra i migliori nomi della poesia contemporanea. La principessa omeya Wallada (che significa “colei che dà la luce”), nacque a Cordova nel 994 d.C., nella Spagna islamica (al-Andalus). Figlia del Califfo Al-Mustafki, morì quasi centenaria nel 1091 e, come ella stessa affermò, non si sposò per non dover sottostare a un marito. Fine poetessa ma anche donna-simbolo della libertà femminile, fu una figura libertina e libertaria non proprio amata da storici e filologi, anzi, come scrive Marrucci, “si è provato a distruggerla più volte nel corso dei secoli, additandola per la sua vita scandalosa”. Ribelle impavida, donna fatale, portatrice di un eros copiosamente riversato nei suoi versi, attrice d’amore carnale, dove l’eròmenos è sia uomo che donna, si sbarazzò del velo e fece scrivere in oro sulle maniche dei suoi abiti: “Sono stata creata da Dio per la sua gloria, ma cammino orgogliosa per la mia strada”. Fu protettrice delle donne del suo tempo; con le ricchezze ereditate dal padre realizzò salotti letterari e scuole di poesia destinate alle donne di ogni status sociale: educò e sfamò persino le schiave. Di lei scrisse uno scrittore coevo: “… ha talento pari, se non superiore, a molti poeti più famosi”.
Interverranno i curatori Claudio Marrucci, ispanista, e Antonio Veneziani, poeta e saggista.
Le letture saranno a cura di Maria Borgese. L’incontro sarà coordinato da Dona Amati, responsabile della casa editrice FusibiliaLibri.
L’evento è a cura di Fusibilia Ass. e del Circolo Filò.

scheda libro

Settore: cultura.
Tipo di evento: presentazione libro “Cammino orgogliosa per la mia strada”, di Wallada Bint al-Mustafki, curatela e traduzione di Claudio Marrucci.
Data: 09/10/2015, ore 18.30.
Presso: Libreria Feltrinelli, via Armando Diaz, 10 – Latina.
Info: tel. 3460882439 – 0773 417025
Web: http://www.fusibilia.it, http://www.lafeltrinelli.it, http://www.saffoelealtre.it
Email: fusibilia@gmail.com
Ingresso libero

Grande entusiasmo e partecipazione per il Progetto SAFFO E LE ALTRE a scuola

Postato il

P1040508  P1040504

Il 21 maggio 2015, gli alunni e le insegnanti dell’Istituto Comprensivo “Garibaldi” di Aprilia (LT) si sono incontrati in Aula Magna, dalle 9,00 alle 11,30, per parlare della poesia femminile, dall’antichità a oggi.

Nel corso dell’anno infatti è stato attuato il Progetto “Saffo e le altre”, coordinato dalla Professoressa Franca Palmieri e condotto dalle docenti di Lettere e Lingue straniere, che hanno proposto agli allievi ricerche e approfondimenti su poete europee e internazionali.

È la prima volta che il Progetto Saffo e le altre, ideato da Dona Amati e seguito in tutta Italia, viene proposto in una scuola media.

20150521_103127

L’obiettivo era lo stesso del Progetto Nazionale, quello di recuperare alla memoria collettiva figure storiche femminili con il loro patrimonio letterario e diffonderne la conoscenza.

I ragazzi e le ragazze incuriositi e interessati alla poesia femminile, si sono impegnati a cercare informazioni riguardo la vita e le opere delle poete, della loro poetica, a leggere e recitare poesie.

20150519_132757                        20150519_132721

20150519_132828          20150519_132639

Sono state presentate le poete Saffo (630 a. C) Erinna ( IV secolo a.C.) , Sulpicia (1 sec. d. C.), Maria di Francia (1145), Elisabetta Trebbiani e Christine de Pizan (1300), Vittoria Colonna (Fine 1400), Isabella Di Morra, Gaspara Stampa e Louise Labé  (1500),Marceline Desbordes (Fine 1700), Elisabeth Barrett, Emily Dickinson , Annie Vivanti, Mariannina Coffa, Ada Negri (1800) Gabriela Mistral (Fine 1800) , Marguerite Yourcenar, Elizabeth Bishop, Ingeborg Bachmann, Antonia Pozzi, Anne Hébert, Margherita Guidacci, Maria Luisa Spaziani, Wislawa Szymborska, Alda Merini, Patrizia Cavalli (1900).

20150521_113758   20150521_112632  P1040509

 

In due turni d’incontro, 380 alunni delle classi prime, seconde e terze, coordinati dalle Professoresse Franca Palmieri e Raffaella Caiazza, Collaboratrice dell’Istituto, si sono confrontati con la produzione di cartelloni, elaborati artistici, video, presentazioni P.P., letture e riflessioni su quanto hanno appreso. Dalle loro parole è emerso che, conoscendo meglio la poesia delle donne, hanno imparato ad apprezzarla di più e, riunendosi in gruppo, hanno organizzato, in modo autonomo e creativo, il lavoro da svolgere. Alcuni ragazzi e ragazze durante l’incontro hanno espresso il desiderio di proseguire questo percorso,  perché ritengono importante conoscere, diffondere e valorizzare il pensiero delle donne, tanto da rendere tutti consapevoli che le loro capacità intellettuali sono pari a quelle degli uomini.

P1040462   P1040459

Sia le insegnanti che gli alunni  e le alunne si sono emozionati nell’ascolto delle poesie e nella condivisione della storia delle poete. Le loro produzioni hanno sorpreso gli adulti presenti in maniera molto positiva perché, oltre ad aver usato le conoscenze tecnologiche, hanno saputo curare la lettura espressiva, l’ascolto attento e il modo di comunicare in pubblico.

P1040450  P1040497

Inoltre è stato evidente quanto i ragazzi, correttamente stimolati, ripaghino in fiducia e bravura, dimostrando capacità riflessive, collaborative e attiva partecipazione. Sì è constatato un arricchimento reciproco che fa ben sperare per il loro futuro, un futuro in cui ci sia anche maggiore rispetto delle donne in quanto persone.

20150519_132730   20150519_132711

 

 

Aprilia (LT), 28 giugno 2015

Postato il

loca Aprilia IIDomenica, 28 Giugno 2015, alle ore 18,30, presso il Vallelata Village di Aprilia (LT), avrà luogo il secondo reading del Gruppo Saffo e le altre di Aprilia, coordinato da Franca Palmieri. Il Gruppo sì è formato nello scorso Gennaio, aderendo al Progetto Nazionale ideato da Dona Amati e presentato ufficialmente in Campidoglio il 4 Aprile 2014, grazie alla poeta Cinzia Marulli, coordinatrice del gruppo romano. Nel reading poetico del 28 Giugno, Anna Bonnanzio, Anna Giulia Bottaccioli e Veruska Vertuani daranno voce alle poete Vittoria Aganoor Pompilj (1855 – 1910), Gaspara Stampa (1523 – 1554) e Amalia Guglielminetti ( 1881 – 1941). L’incontro sarà coordinato dalla Referente Franca Palmieri che leggerà Sulpicia e condotto da Patricia Renzi.

Al via il gruppo di Aprilia

Postato il Aggiornato il

loca_saffo_e_le_altre_aprilia2Domenica 17 Maggio 2015, alle ore 17,00, nella Sala Ragazzi della Biblioteca Comunale di Aprilia, nell’ambito della rassegna Maggio Apriliano, si terrà il primo reading poetico del Gruppo Saffo e le altre di Aprilia, coordinato da Franca Palmieri. Il Gruppo, formatosi ad Aprilia il 7 Dicembre 2015, ha aderito ad un Progetto Nazionale ideato da Dona Amati, e presentato ufficialmente in Campidoglio il 4 aprile 2014 grazie alla poeta Cinzia Marulli, coordinatrice del gruppo romano. Nel Reading poetico del 17 maggio Antonia Carosella e Patricia Renzi daranno voce alle poete Goliarda Sapienza e Margherita Guidacci. L’incontro sarà coordinato dalla Referente Franca Palmieri che leggerà Sulpicia, e condotto da Veruska Vertuani.

25 febbraio, Fauglia (PI)

Immagine Postato il Aggiornato il

SELA Fauglia feb 2015Il  progetto Saffo e le altre è nato da un’idea di Dona Amati.

La poesia delle donne viene da lontano, è un dato storico incontrovertibile

La parola poeta è nella cultura ufficiale collegata quasi esclusivamente con i grandi vati  maschili della letteratura, e la poesia femminile è relegata in una posizione subordinata e marginale: si è pensato quindi a un programma che riporti in vita la tradizione storica della poesia al femminile.

La poesia delle donne viene da lontano, è un dato storico incontrovertibile ma accuratamente trascurato da secoli di oscurantismo patriarcale che ha voluto la produzione culturale come esclusivo appannaggio, e fruizione, maschile.

Da sempre fuori dai programmi scolastici, solo da poco, e ancora in minima parte, è presente nei libri di testo e nella diffusione ufficiale della cultura.

C’è, quindi, ancora molto da fare per sdoganare figure storiche femminili dall’anonimato e per il proposito ambizioso di recuperare alla memoria collettiva il patrimonio letterario prodotto dalle donne.

E questo possono farlo le nuove voci poetiche femminili e chiunque intenda affiancarle.

Attivando percorsi di ricerca si recuperano testi di poete scomparse, storiche, per restituirli alla memoria collettiva costituendo un archivio da utilizzare in reading che si tengono nelle varie città, dovunque un gruppo di lavoro voglia adoprarsi per diffonderli.

Poete, e colleghi uomini, possono leggere e riconsegnare al presente questo valore immenso, la scrittura storica delle donne.
Queste le linee programmatiche del movimento Saffo e Le Altre:

1. Realizzare una campagna di letture/incontri con il pubblico, costanti nel tempo, su tutto il territorio nazionale, predisponendo strumenti e sinergie per interazioni con associazioni e movimenti anche all’estero, per il riconoscimento del patrimonio letterario prodotto dalle donne;

2. Chi intende aderire al movimento come coordinatrice territoriale, avvierà gruppi di lettrici/lettori, curando programmi di lettura che riguardino esclusivamente la produzione storica letteraria delle donne, con particolare attenzione a un giusto equilibrio tra autrici del passato e quelle moderne. Considerando lo scopo, dare cioè nuova opportunità di raggiungimento del pubblico a chi non è più in grado di farlo, e considerando altresì il notevole dispendio organizzativo, è preferibile non presentare autrici viventi per destinare tutto il tempo utile alla lettura delle poete storiche ma non abbastanza storicizzate. Per le stesse ragioni non è gradita la lettura dei testi poetici prodotti dalle lettrici/lettori;

3. È gradita la collaborazione di poeti e/o lettori uomini, il coordinamento resta comunque riservato alle donne;

4. Ciascun gruppo territoriale è autonomo nella realizzazione dei calendari e delle modalità di lettura e farà capo alla coordinatrice. È consigliabile, per ciascuna lettrice, per ciascun lettore, presentare negli incontri con il pubblico un’autrice, esaminandone innanzitutto l’excursus biografico, questo per approfondirne la conoscenza storica;

5. Ogni gruppo si attiverà per l’individuazione delle sedi necessarie per gli incontri: biblioteche comunali, spazi culturali, le scuole, locali ibridi come i lettere-caffè, le eno-librerie, inoltrando alle istituzioni la richiesta di patrocinio.

Per  Saffo e le Altre, si terrà a Fauglia, al Teatro Comunale, un reading poetico. Saranno presenti la fondatrice del progetto stesso, Dona Amati, poeta ed editore di Fusibilia Libri, e Adriana Gloria Marigo, poeta e critico letterario. Interverranno anche Fulvia Petrini Anna Bertini, per l’organizzazione faugliese.

Il reading si terrà Mercoledì 25 Febbraio a partire dalle 18.00: oltre alla lettura ed esegesi di liriche di Aurora Sanseverino, Karoline von Günderrode, Emily Brontè, e Grace Paley ci saranno intermezzi musicali offerti dall’Associazione Vinoperarte, con al pianoforte il M° Simone Faraoni.

Saffoelealtre ad Aprilia, 5 dicembre

Postato il Aggiornato il

APRILIA, venerdì 5 dicembre, ore 17.00 – Sala Manzù.

aprilia

I raduno nazionale – Milano, Casa Museo Alda Merini

Postato il Aggiornato il

raduno milano

Nell’ambito di BookCity Milano 2014, sabato 15 novembre alle ore 16,00, presso la Casa Museo Alda Merini di via Magolfa 32, promosso da Fedora Ass.ne Culturale si terrà il raduno nazionale di SAFFO E LE ALTRE, Movimento per la diffusione del patrimonio letterario delle donne.

Intervengono:
Dona Amati – ideatrice del Movimento
e le coordinatrici
Diana Battaggia, Chiara Bentivegna, Sandra Bernardini Collauto, Valentina Campiglio, Floriana Coppola, Cinzia Marulli
relazionano sulle diverse esperienze territoriali già realizzate, sulle attività future del Movimento e portano la voce delle Maestre:
Enkheduanna (2285 a.C. ed il 2250 a.C)
Lucrezia Marinelli (1571 – 1653)
Lou Andreas-Salomé (1861 – 1937)
Nelly Sachs (1891 – 1970)
Clelia Rotunno (1911 – 2001)
Assunta Finiguerra (1946 – 2009) letture in dialetto di Sara Tesco – Compagnia Teatrale MASKERE
Mura & Margaret Mazzantini

Interverranno i Poeticanti (Roberta Turconi, attrice, canto; Paolo Provasi, canto, ukulele, chitarra; Eleonora Rapone, organetto) con il loro progetto di “poesia in canzone e parola”.

con la partecipazione in sala di Ada Crippa per Saffo e di Carla Spinella per Antonia Pozzi.

ingresso libero – possibilità happy hour € 10,00

Biografie:


DONA AMATI è nata a Roma nel 1960. Poeta, performer, editore e organizzatrice culturale, vive e lavora tra Viterbo e Anzio. È cofondatrice dell’associazione culturale per la diffusione della poesia “Le Mele-Grane” e di Fusibilia Associazione Culturale di cui è attuale presidente, nonché responsabile della casa editrice FusibiliaLibri. È membro permanente di giuria al Festival del Videocorto di Nettuno. Ha ideato e fondato “Saffo e le Altre – movimento per la diffusione del patrimonio letterario delle donne”.
Ha all’attivo diverse pubblicazioni di poesia. Ha ideato e curato per FusibiliaLibri, i volumi antologici Haiku tra meridiani e paralleli, Caro bastardo, ti scrivo. Storie di male e di miele (con variazioni sul tema), e Haiku come fiori di ciliegio, scaturito dal laboratorio poetico realizzato con gli alunni di un istituto comprensivo.
Come organizzatrice ha curato tra l’altro in collaborazione con l’Ass.ne Le Mele-Grane: 2008: Campidoglio, Roma, Dacia Maraini si racconta: La mia vita con Moravia; Torino Fiera del Libro, La parola e il confine, Ambasciata del Messico, Roma; 2009: Convegno Donne tra senno e danno, sul delicato tema del disagio interiore e sulla poesia, Presentazione della poetessa Ana Guillot, Ambasciata argentina, Roma; Incontro con le ristrette, laboratorio di lettura di poesia, Carcere di Rebibbia, Roma; 2010: Incontro con Duska Vrhovac, Ambasciata serba, Roma; La parola è femmina, nell’ambito della rassegna mondiale La palabra en el mundo, Casa Internazionale delle Donne, Roma, “Fiera dell’Editoria di Poesia di Nettuno”, promossa dalla Regione Lazio e dalla Città di Nettuno, “8 poetesse per l’8 marzo” promosso dalla città di Viterbo in collaborazione con la città di Nettuno. Ha curato la Grande asta di poesia all’interno di Caffeina Cultura, Viterbo 2011. È membro della community mondiale “Poetas del mundo”. Invitata nel 2011 a Belgrado dall’Istituto Italiano di Cultura e dall’Ass.ne nazionale Scrittori Serbi. Suoi testi sono stati tradotti in serbo dalla poeta Duska Vrhovac. Autrice letta a “Zapping RadioRai”nel 2011. Invitata nel settembre 2012 come rappresentante della poesia italiana al 49° Raduno Internazionale degli Scrittori a Belgrado, Serbia. Nel 2014 ha ideato e diretto, insieme a Monica Maggi, “Eros e kairos – 1° festival internazionale della poesia al femminile”, promosso dal Museo di Villa Giulia a Roma.

DIANA BATTAGGIA (Mogliano V.to 1954) vive e lavora a Milano. Diplomata in Ragioneria nel 1971 (Istituto Carlo Cattaneo di Milano), ha interrotto gli studi universitari (Giurisprundenza presso Università degli Studi di Milano) nel 1973.
Ha lavorato presso l’Istituto Bancario San Paolo di Torino a Milano per 16 anni per poi dedicarsi al lavoro di “mamma a tempo pieno”. Si è affacciata nuovamente nel tessuto produttivo nel 2000 come collaboratrice del web magazine Writers e ha iniziato nel 2002 la collaborazione come Direttore Editoriale con la casa editrice LietoColle, specializzata nel genere poesia contemporanea, sino a fine 2011. Da inizio 2012, riveste il ruolo di Responsabile settore poesia nella casa editrice La Vita Felice di Milano, curando opere ed eventi di promozione.

CHIARA BENTIVEGNA è nata a Ragusa. Laureata in Lettere ind. spettacolo nel 97, ha successivamente conseguito il Diploma di attrice conseguito presso la Scuola di avviamento al teatro “Umberto Spadaro” del Teatro Stabile di Catania e Master in Comunicazione Linguaggi Non Verbali, Università Cà Foscari di Venezia, psicomotricità, musicoterapia, performance; – specializzazione: Performance.
Riconoscimenti ricevuti
Premio “Salvy D’albergo” conferito dal Teatro Club di Ragusa per migliore attrice giovane.
Segnalazione di merito, come autrice della fiaba “ Incontro fra due stelle”, conferito dal Centro Studi Cultura e Società di Torino, nell’XI edizione del premio “Letteratura d’Amore”.
Pubblicazioni
In atto un rapporto di collaborazione con la rivista “Animazione ed Espressione-tempo sereno” e pubblicazioni a partire dal numero Maggio/Giugno 1999 della stessa.
Pubblicazione presso la casa editrice Libroitaliano – Editrice Letteraria Internazionale del volume dal titolo “Il canto XVI del Purgatorio: Storia della critica” .
Pubblicazione presso la casa editrice Burioni di un articolo relativo all’esperienza di documentalista presso il CBD :”Esperienza di una metodologia di supporto all’utenza nell’utilizzo dei servizi on-line”.

SANDRA COLLAUTO, poetessa, scrittrice e artista visiva, ha approfondito lo spontaneo amore per la poesia grazie a regolari studi classici, laurea in filosofia, diploma post lauream di bibliotecaria. Ha pubblicato la raccolta di poesie Fragilità, Il Filo (2006).
Suoi versi sono stati selezionati per la pubblicazione e premiati in concorsi internazionali. Suoi testi sono presenti nelle antologie:
I Grandi Classici della Poesia Italiana, vol. Il Trecento, A.L.I. Penna d’Autore (2006);
Femminile anziatino- Prima antologia delle poetesse a Nettuno e ad Anzio, a cura di Bianca Madeccia, Tramite s.e. (2007);
Una fantastica ondata di haiku, a cura di Giorgio Weiss, foto copertina di Katsushika Hokusai, Studio64srl Edizioni Genova (2008);
Il tridente e la fanciulla. Inventario dei poeti relativi a Nettuno e ad Anzio, Fusibilialibri (2012);
Haiku tra meridiani e paralleli, a cura di Dona Amati, prefazione di Francesco De Girolamo, con foto di Hitoshi Shirota, Fusibilialibri (2013);
Caro bastardo, ti scrivo. Storie di male e di miele (con variazioni sul tema), a cura di Dona Amati, prefazione di Monica Maggi, Fusibilialibri, (2013, racconto);
Marzo anziatino. Antologia delle poetesse ad Anzio e Nettuno, a cura di Dona Amati, Fusibilialibri (2013).
Sono bella, ma non è colpa mia – L’inconvenienza dell’avvenenza, a cura di Maria Carla Trapani, FusibiliaLibri (2014, racconto).
AAVV, Haiku tra meridiani e paralleli – Seconda stagione, con nota introduttiva di Francesco De Girolamo, immagini del fotografo Hitoshi Shirota, a cura di Dona Amati, Fusibilialibri, 2014.
Cofondatrice del gruppo Poeti in panchina (2009), partecipa a reading di poesia e a poetry slam. Dal 1992 vive e lavora in provincia di Roma. Dal 2013 è referente per Nettuno di “Saffo e le altre – Io leggo Donna (la scrittura delle maestre)”.

VALENTINA CAMPIGLIO Nata sotto il segno dell’Ariete, nel 2001 mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere allo IULM di Milano, con indirizzo filologico-letterario e specializzazione in letteratura ispanoamericana. Per Lietocolle Editore sono apparsa in diverse edizioni de “Il Segreto delle Fragole” e nell’Antologia di Poesia Erotica “Ti bacio in bocca”. Sempre per Lietocolle, ho illustrato il libro “Fenice dalla Cenere” di T.M.Croce. È possibile vedere alcune mie opere sul sitowww.segniesensi.it nella sezione Scritture. Come pittrice, da circa un ventennio espongo in Italia. In Germania sono stata presente con una personale al “Malura Museum” di Oberdiessen e ho conseguito un diploma in “Meditatives Malen”. Nel 2012 ho partecipato a “Le parole per dirlo – Festival della Poesia femminile” patrocinato dall’Unesco a Sezze (LT) e nel 2013 sono stata pubblicata in antologia per FusibiliaLibri (Roma). Appassionatami di danze orientali, nel 2012 ho partecipato al “Nomad Dance Fest”di Milano e nel giugno 2013 ho debuttato sulle scene durante l’evento “Zagharid e Dintorni, Quinta Edizione”, sempre a Milano. Il 2014 mi ha visto presentatrice e partecipante dell’evento “Danza e Vita”, presso il Teatro Santuccio di Varese. Conseguita l’abilitazione all’insegnamento con specializzazione in Pedagogia e Lingue e Civiltà dei Paesi Ispanofoni presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, attualmente sono impegnata nel campo dell’istruzione e dell’editoria.

FLORIANA COPPOLA Vive a Napoli, dove insegna materie letterarie negli istituti statali superiori. Scrittrice, poeta e collagista, specializzata in Analisi Transazionale, perfezionata in Didattica e Cultura di genere e in Scrittura autobiografica, socia dell’Associazione Etica Pubblica , componente del Direttivo Nazionale della Società Italiana delle Letterate, ha scritto racconti, romanzi e sillogi poetiche incentrate soprattutto sull’emersione dei problemi e dei linguaggi femminili. Nel 2004 ha pubblicato il romanzo Donna Creola e gli angeli del cortile, Guida Lettere Italiane e nel 2005 la silloge poetica Il trono dei Mirti, Melagrana onlus editore. Le è stato conferito nel 2009 il premio giornalistico e letterario “Marzani” organizzato dall’Associazione Campania Europa Mediterraneo. Nel 2010 ha pubblicato la silloge poetica Sono nata donna, Boopen LED/PHOTOCITY. Nel 2011 ha curato i primi due quaderni antologici di poesia “Alchimie e linguaggi di donne” Boopen Led/Photocity, nati all’interno del Festival di Filosofia, Letteratura e Poesia di Narni organizzato da Esther Basile e nello stesso anno l’antologia poetica con Ketti Martino “La poesia è una città” Boopen Led/Photocity. Nel 2012 ha pubblicato il romanzo “Vico Ultimo della Sorgente” edito da Homo Scrivens e la silloge poetica “Mancina nello sguardo” edito da La Vita Felice.
Nel 2013 scrive con Anna Laura Bobbi la silloge poetica “ MiticaFutura, itinierari nel mito di ieri e di oggi” Dalia Edizioni. Sempre nel 2013 partecipa all’antologia poetica “La percezione dell’invisibile” a cura di Giuseppe Vetromile, all’antologia “Alter Ego. Poeti al Mann” a cura di Marco de Gemmis e Ferdinando Tricarico e all’antologia “Le strade della poesia” a cura di Mimmo Cipriano. I suoi testi poetici, anche premiati, i suoi racconti e i suoi collage di poesia verbovisuale sono in molte antologie letterarie e in cataloghi artistici.

CINZIA MARULLI è nata a Roma il 6 marzo 1965 dove tuttora risiede insieme a suo figlio e al suo compagno.
Ha sempre coltivalo la passione per la poesia e la letteratura ampliandone la ricerca anche attraverso forme di sperimentazione che l’hanno portata a creare connubi con altre arti come la musica, la pittura, la scultura e la video-arte. Tra le altre cose ricordiamo: dal 2010 al 2013 ha partecipato al progetto sinestetico poesia-scultura presso il Museo Manzù di Ardea in occasione della VI e VII e VIII giornata del contemporaneo indetta dall’AMACI insieme al gruppo PerIncantamento fondato da Plinio Perilli e Nina Maroccolo (www.museomanzu.beniculturali.it); nell’ambito della videoarte ha collaborato, tra l’altro, al progetto “Molecole di luce” con il Gatestudio Records (www.gatestudio.eu); insieme al musicista Carlo Leoni ha realizzato audiopoesie e audioracconti.
Per la casa editrice Progetto Cultura cura la collezione di quaderni di poesia Le gemme che ogni anno viene presentata al Palazzo dei Congressi di Roma nell’ambito della fiera del libro di Roma Piùlibri Piùliberi;
All’Università La Sapienza di Roma ha studiato sino-indologia e sta traducendo alcuni tra i principali poeti cinesi contemporanei con particolare riferimento ai “poeti brumosi” (Bei Dao e Mang Ke);
Sue note di lettura di testi poetici sono state pubblicare su riviste di settore sia cartacee che online, come Polimnia, La Mosca di Milano, Atelier, I fiori del male, EscaMontage, LaRecherche, La poesia e lo spirito, Arzycampo, Lankelot, Occhi di Argo ecc..
Ha partecipato a vari festival internazionali di poesia, da ultimo in Ecuador;
Ha pubblicato le raccolte poetiche:
Agave (LietoColle 2011) con l’introduzione di Maria Grazia Calandrone e nota critica di Plinio e- nel 2013 – Las Mantas de Dios – Le coperte di Dio (Ed. Progetto Cultura) in versione bilingue italiano- spagnolo con traduzione del Prof. Emilio Coco e introduzione di Mario Meléndez; un estratto della raccolta inedita Percorsi è stato pubblicato nell’antologia curata da Giuseppe Vetromile Percezioni dell’indicibile – (Ed. Arca Felice – collana arte-poesia diretta da Mario Fresa – 2013).
Sue poesie sono state tradotte in inglese, spagnolo e cinese e pubblicate sulle più importanti riviste di settore spagnole e sud americane. E’ tra i quindici poeti rappresentanti la poesia contemporanea italiana pubblicati in Ecuador dalla casa editrice El Quirofano.
Sono in corso di pubblicazione suoi testi poetici in Colombia, Messico, Bolivia e Spagna;
Di prossima pubblicazione le raccolte Percorsi, Autobiografia del silenzio e La casa delle fate..
Ultimamente ha aderito, come coordinatrice di Roma, al progetto Saffoelealtre, nato da un’idea di Dona Amati, e volto a divulgare la conoscenza del patrimonio poetico e letterario prodotto dalle donne.
Si dedica all’organizzazione di eventi ed incontri poetici con lo scopo di diffondere cultura e poesia. Per questa sua attività le è stato conferito nel 2014 il premio Prata donna-cultura.

16 luglio 2014 – Castel Sant’Angelo, Roma

Postato il Aggiornato il

In apertura evento, omaggio poetico a Maria Luisa Spaziani: Antonietta Tiberia leggerà una poesia della poeta recentemente scomparsa.
loca_saffo_e_le_altre_castelsantangelo